gen
07

Immuro | Foulards d’autore

Author // Redazione
Posted in // MODA e DESIGN

Inaugurazione 11 gennaio 2011

Via della Vigna Nuova 17 (primo piano), Firenze

Ore 14-22, ore 17 – 22 cocktail


I muri di Firenze su dei foulard diventano concept grafico grazie a un’idea del fashion designer Riccardo Coppetta.

L’idea come novità, scoperta e svelamento: quando sono la materia e il progetto a divenire protagonisti, ad impossessarsi del processo industriale approdando poi al mercato vergine.

Come dice Rem Koolhaas, la città è diventata uno spazio relazionale nella quale piccola, grande ed enorme scala sono le uniche variabili in gioco. Ogni oggetto dunque può essere considerato come contenitore, ciò che cambia è solo il contenuto senza nessuna differenza, in quest’ottica, tra un’auto e un frigorifero.

Questa potrebbe essere l’idea generatrice, quella che sta alla base del lavoro di Impuro, un nome parlante, autoreferenziale che spiega come i muri di una città siano la sua pelle, racchiudano la vita che vi nasce, vi cresce e vi muore, parlino dei mondi che vi si ritrovano e dei microcosmi che la attraversano. Nel caso specifico, i muri scelti dal fashion designer Riccardo Coppetta sono i muri di Firenze – con i loro colori, le loro crepe, le loro ombre, le loro sgumature – che Ri.Co. (Riccardo Coppetta) ha portato via debtro di sé quando ha lasciato la città, alcuni anni fa. Quando vi è tornato non è stato per caso ma esattamente per ricercare quei muri e farne una creazione artistica, un concepì nuovo che nasce dalle sue fotografie, base per la texture. Il territorio del design amplia così i propri confini fino a comprendere la dimensione delle arti figurative e dell’architettura: l’oggetto che ne deriva si arricchisce di segni, di simboli, di tratti fortemente iconici e la forma diviene così centrale, facendo scomparire la funzione. I prodotti IMMURO sono foulards d’autore, fatti di sete bellissime, stampati con le immagini dei muri di Firenze, gli stessi che incontriamo camminando per le strade cittadine. Sulle etichette nessun marchio, ma l’indirizzo del muro stampato, così da dare ad ogni pezzo una collocazione geografica che insieme alle altre andrà a costituire una mappa immaginaria di Firenze. Alcuni capi, in serie limitata, sull’etichetta hanno invece un QR-code, per trovare attraverso il proprio cellulare, il muro di appartenenza del foulard, conoscerne indirizzo, storia e tutto quello che si può dire. IMMURO diviene così un brand che in qualche modo riproduce un pezzo di storia della città. Ognuno è unico nel suo genere, inquento i muri di una città variano continuamente, modificati dalle condizioni atmosferiche, dai murales, dall’usura del tempo o dagli interventi di restauro. Come la pelle umana, una città cambia faccia attraverso i suoi muri: essi ogni giorno rivelano nuove crepe, scoloriture, nuovi intonaci, vengono abbattuti o ricostruiti, non sono quasi mai uguali a loro stessi. IMMURO non è solo un foulard, è un’idea, un concept grafico. Perché ogni città ha i suoi muri da scoprire, fotografare, stampare: IMMURO è un progetto in divenire, come i muri che lo hanno fatto nascere.
Maggiori informazioni: immuro@hotmail.it

Angelo Minisci

 

 

Tags // , , , , , ,

Trackback from your site.

  • Facebook
  • WordPress

Leave a comment

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: